Didattica laboratoriale

didattica laboratoriale

Dopo tanto parlare di didattica laboratoriale ed essere stati , forse, inizialmente scettici, molti di noi ormai credono veramente che imparare facendo in gruppo,  sia meglio che imparare ascoltando o facendo da soli. Provare per credere: funziona!

Per questo, a chi, pur desiderando metterla in pratica, ancora non ha idea di come cominciare, consiglio un webinar di Tuttoscuola dedicato alla didattica laboratoriale.

Iscriviti gratis al webinar di lunedì 9 ottobre, clicca qui

Annunci

Corso di formazione di Orizzonte Scuola

orizzontescuola

OrizzonteScuola organizza su richiesta del tuo istituto un corso di formazione dedicato alla produzione di e-book e contenuti digitali per la didattica.

 

Il corso ha, tra l’altro, lo scopo di:

  • Creare presentazioni online e prodotti didattici multimediali
  • Avvalersi di strumenti cloud per condividere risorse
  • Realizzare attività didattiche in ambiente digitale

Il programma:

  • Strumenti social per la didattica
  • Ambienti collaborativi per l’archiviazione e la condivisione
  • Libri digitali interattivi
  • Infografica
  • Video lezioni e tutorial

Il corso comprende un tempo di 20 ore in presenza ed è rivolto a docenti di scuola primaria e secondaria di I e II grado.

Contatta la redazione, metti nell’oggetto della mail: Corso produzione e-book

redazione@orizzontescuola.it

“Maker Faire 2017” – Roma

maker faire 17

La Manifestazione “Maker Faire 2017″ si svolgerà alla Fiera di Roma
dal 1 al 3 dicembre 2017. Saranno presentate proposte legate all’innovazione, alla diffusione della cultura digitale. Il MIUR invita gli istituti scolastici alla
presentazione di progetti originali ed innovativi nell’apposita sezione dedicata alle scuole intitolata “Call for Schools”.
Il Regolamento è pubblicato al seguente link:
http://www.makerfairerome.eu/it/call-for-schools-it/
L’ingresso alla Fiera è gratuito e riservato agli studenti delle scuole di ogni ordine e grado e ai docenti accompagnatori, i quali, previa registrazione on line sul sito
http://www.makerfairerome.eu/it/prenotazione-education-day/, potranno visitare la Fiera dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e conoscere le invenzioni e innovazioni create dai
makers ed esposte nei padiglioni allestiti.
Sono oltre 700 gli espositori provenienti da tutto il mondo. Sarà una formazione interattiva tra robotica,  Internet of things,  tanto altro; un modo per
comprendere quali saranno i lavori del futuro.

Per ulteriori informazioni:
tel. 06/88816182
(dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 17.00)

e-mail: scuole@makerfairerome.eu

Chi fosse interessata/o si affretti.

FlipQuiz (video-tutorial)

Si chiama FlipQuiz ed è una risorsa che consente di proporre alle classi tabelloni di quiz nella forma di “gioco a squadre”. Nulla vieta, naturalmente, che l’aspetto ludico consenta di valutare in modo più formale la prestazione dei singoli studenti.

Vi propongo un video-tutorial di Monica Terenghi, che, in modo semplice e veloce (10 min. ca), presenta FlipQuiz ai docenti.

Eccolo qui:

 

Master MIDIS – Politecnico Milano

politecnico mi

E’ in partenza presso il Politecnico di Milano  la prima edizione del Master Universitario in Management dell’Innovazione Digitale nelle Istituzioni Scolastiche (Master MIDIS), che avrà inizio a ottobre 2017.

Il Master ha l’obiettivo di sviluppare competenze di tipo gestionale e manageriale necessarie per supportare l’introduzione della digitalizzazione nella scuola.
Due anime, quindi: una manageriale, che permetterà alla scuola di progettare, gestire e pianificare il cambiamento, e una seconda più legata alle potenzialità della digitalizzazione nella didattica.

Se sei interessata/o, partecipa alla presentazione on line che si svolgerà il 27 settembre alle 18.00.

Clicca qui per registrarti

E’ un po’ costoso, ma forse qualcuno sceglierà comunque di farlo.

Vivere disconnessi dalla rete

morozov

Suggerisco oggi, sia ai docenti che agli studenti, una lettura molto interessante e carica di implicazioni per le nostre riflessioni; si tratta dell’intervista ad un giovane esperto di comunicazione: Evgeny Morozov, secondo il quale ormai sarebbe un lusso riuscire a vivere disconnessi dalla rete.

Leggetela e, nel caso, scrivete che cosa ne pensate.

Un breve stralcio:

L’iperconnettività crea dipendenza, addiction. È fatta per questo. Le nuove piattaforme, come Google e Facebook, sono studiate per attrarre. Assomigliano alle slot machine di Las Vegas, piene di lucine colorate e disegnate con un fantastico design. Il loro scopo è farci scommettere soldi, ma lo mascherano bene “.

Leggete tutto l’articolo

Eventi: Fiera Didacta

 

fiera didacta

FIERA DIDACTA a Firenze dal 27  al  29 settembre.

Oltre 80 eventi tra convegni, incontri, workshop formativi sulle nuove tecnologie e sulla didattica.

L’intero programma è stato curato da Indire e vedrà la partecipazione di scuole, Università ed esperti italiani ed internazionali.

Fiera Didacta Italia è inserita dal Miur tra gli eventi previsti dal piano pluriennale di formazione dei docenti. (Circolare ministeriale del 05 maggio 2017).

 

Per approfondimenti sul programma è sufficiente cliccare sul seguente link: http://fieradidacta.indire.it/programma/

Tutte le categorie di operatori del mondo della scuola sono interessate: dirigenti scolastici, insegnanti, docenti universitari, formatori, oltre a tutti i livelli di istruzione e formazione (scuola primaria, secondaria e superiore, istituti professionali, università…).

Apprendere con un Webquest

webquest-logo

Che ormai sia impossibile prescindere da Internet nell’apprendimento (di studenti e studentesse) e nell’insegnamento (dei docenti) è un dato di fatto, inutile provare a dire che le cose non stiano così: gli studenti apprendono e approfondiscono in rete più volentieri che sui libri di testo o sulle enciclopedie. Allora perché non sfruttare a scuola questa tendenza e questa opportunità?

In passato gli insegnanti invitavano gli studenti a svolgere una “ricerca” di approfondimento sulle enciclopedie, ora la Webquest (la ricerca su internet) può sostituirla completamente, a patto che si tratti di una ricerca guidata, motivata e successivamente valutata adeguatamente. Non significa quindi semplicemente sostituire fonti cartacee con fonti digitali e mandare allo sbaraglio nella rete studenti poco accorti e poco critici, inclini a prendere le prime cose che trovano, senza alcuna oculatezza, bensì l’insegnante deve fornire loro la sitografia precedentemente individuata e valutare, al termine del percorso, non più solo le conoscenze acquisite, ma anche il prodotto realizzato,  l’uso consapevole della tecnologia, la puntualità delle consegne e così via.

Per approfondire questo tema e provare a sperimentare lo strumento, rinvio al seguente link, che contiene un’interessante presentazione di Emiliano Onori, intitolata “Il webquest come strategia didattica”.

Per la “stesura” e la consegna della sitografia da parte dell’insegnante, consiglio un ottimo strumento a cui dedicherò a breve un post e che si chiama Symbaloo.

Un esempio di webmix realizzato con Symbaloo puoi anche vederlo nella sezione Didattica Innovativa di questo blog.

Esiste anche un sito interessante: webquest.org che fornisce anche dei templates già pronti per creare dei webquest.