Didanote.it

didanote

Non conoscevo questo sito fino a poco fa, ma gli ho dato uno sguardo (che tuttavia merita un approfondimento) e l’ho trovato ricco di opportunità; per questo lo segnalo.

Si chiama www.didanote.it  ed è stato creato ed è gestito da Roberto Mascia, un  insegnante di scuola primaria di Melfi (PZ).
Si tratta di una piattaforma totalmente gratuita che consente l’attivazione di bacheche digitali attraverso le quali gli insegnanti mettono a disposizione dei propri allevi risorse didattiche digitali (video, link, risorse autoprodotte word, ppt, ecc.) e gli allievi possono consegnare i loro elaborati digitali agli insegnanti.
Gli insegnanti ad oggi registrati sono 145 — le bacheche attivate sono 128 — le didanote pubblicate sono 633.
In programma vi è anche di rendere il sito multilingue.
Diamogli uno sguardo attento. Vale la pena!

Annunci

Fiera Didacta Italia

Logo-Didacta-in-fiera

Dal 18 al 20 ottobre 2018 si svolgerà a Firenze la seconda edizione di Fiera Didacta Italia, il più importante appuntamento fieristico sul mondo della scuola. L’obiettivo è quello di favorire il dibattito sul mondo dell’istruzione tra gli enti, le associazioni e gli imprenditori. Ci sarà un’area espositiva e un’attività dedicata agli eventi: convegni e seminari che spaziano dall’area tecnologica a quella scientifica e umanistica, fino allo spazio d’apprendimento.

E’ rivolta in particolare a docenti, dirigenti scolastici, educatori e formatori, oltre a professionisti e imprenditori operanti nel settore della scuola e della tecnologia.

Fondamentale il contributo di Indire  e il patrocinio del Miur.

ORARIO

Fiera Didacta si svolgerà dal 18 al 20 ottobre 2018 con orario 9.00 -18.30 per tutte e tre le giornate.

LA LOCATION

Firenze, in pieno centro, Fortezza da Basso.

Un bell’evento

A Cagliari il 21 e 22 marzo la scuola del nuovo millennio a Iscol@ Design

Iscol@ Design

Iscol@ Design – 21 e 22 marzo

Stand n. 3

Fiera Internazionale della Sardegna, Viale Diaz, Cagliari

Il 21 e 22 marzo con il supporto di ISE porteremo a Cagliari, all’evento organizzato e promosso dalla Regione Sardegna, le soluzioni d’arredo più innovative pensate per assecondare i nuovi approcci educativi, adattabili ad attività didattiche e momenti diversi, capaci di creare un ambiente dinamico e modulare.

Ma non solo arredi. I nuovi scenari didattici, in cui gli arredi giocano un ruolo fondamentale, vedono protagonisti anche:

  • Robotica ed elettronica educativa
  • Logica e pensiero computazionale
  • Problem solving
  • Artefatti manuali e digitali
  • FabLab e stampa 3D
  • Tinkering
  • Storytelling

 

Ti aspettiamo allo stand n. 3

alla Fiera Internazionale della Sardegna a Cagliari!

VIK SCHOOL e la matematica

 

ImmagineVIK

VIK SCHOOL è una applicazione game-based, pensata come integrazione ai libri di testo, rivolta agli studenti di scuola primaria e secondaria.

I ragazzi attraverso semplici esercizi ripetitivi ottimizzano l’apprendimento della matematica. Ogni utente deve, infatti, superare delle unità didattiche ed acquisire punti per passare al livello successivo. Per ogni livello sbloccato si ha diritto a 20 minuti di gioco su Minecraft. Quando il tempo scade, l’utente viene “freezato” (immobilizzato) e invitato a sbloccare un nuovo livello di matematica.

VIK school è gratuita al 100%: a costruirla sono i docenti che creano i contenuti e gli studenti che elaborano le “avventure didattiche”.

Chi fosse interessato clicchi qui per ulteriori approfondimenti.

VIK School S.R.L. è una Startup innovativa nata nel dicembre 2017 da una campagna di Crowdfunding realizzata in collaborazione con Eppela, Radio24 e Postepaycrowd.

Contatti:

http://www.vikschool.com/docenti/

hello@vikschool.com

www.facebook.com/VIKschool

www.twitter.com/VIKschool

www.instagram.com/vikschool

Settimana del RosaDigitale

Dal 2 al 12 marzo 2018: la Settimana del RosaDigitale

in tutta Italia e anche all’estero.

La manifestazione ha come obiettivo quello di promuovere l’uguaglianza di genere in ambito tecnologico e dell’informatica. Basta organizzare eventi a sostegno della sensibilizzazione delle persone alle pari opportunità nel digitale.

Gli eventi possono ricordare storie ed esempi di donne che hanno fatto la storia nel mondo informatico e/o che tuttora contribuiscono  a rendere la società più innovativa: programmazione, robotica, elettronica, coding, fotografia digitale etc.

Gli eventi possono essere rivolti a qualunque fascia di età: bambini e bambine, ragazzi e ragazze, donne e uomini, anziani e anziane.

Vuoi farti organizzatore di un evento e segnalarlo sul portale? Compila il modulo!

Educazione civica digitale

Il MIUR ha lanciato in questi giorni il Curriculum di Educazione Civica Digitale per la scuola italiana, pubblicato a poche ore di distanza dal Decalogo sull’uso dei dispositivi personali in classe. Diffondere una nuova cultura della “cittadinanza digitale” è l’obiettivo evidente del Ministero.

Clicca qua sotto sull’immagine per leggere interamente l’infografica contenente il Decalogo.

decalogo

Ed ora il Curriculum di cittadinanza digitale. Diviso in 5 parti, la prima chiede alle scuole di sviluppare una generale comprensione del cambiamento; la seconda parte guarda invece all’educazione ai media; la terza affronta l’educazione all’informazione (information literacy); la quarta riguarda la raccolta ed elaborazione sistematica di dati e informazioni; infine la quinta  vuole ricordare che i media digitali non sono solo strumenti, ma sono essi stessi oggetti culturali.

 

Se vuoi approfondire la conoscenza di questi argomenti, ti rinvio al seguente link.

Wordwall – Una piattaforma per edugames

Ormai sono numerose le piattaforme che in rete consentono di creare giochi didattici.  Vale la pena di conoscere anche questa e di sperimentarla. Si chiama WORDWALL e su Twitter  ho trovato, proprio poco fa, il link al tutorial creato da una collega di lettere (si chiama Elisabetta Buono). Con molto piacere lo segnalo a chi mi segue.

Ecco il video:

 

Pochi step ed apri un blog

blog-didattico

Il blog didattico è davvero lo strumento migliore che un docente potrebbe avere nella sua attività didattica; ci si può fare di tutto: scrivere articoli e comunicare da casa con la classe, condividere materiali e lezioni, archiviare e documentare tutte le attività degli studenti.

Spesso vengono organizzati anche corsi di formazione che mostrano come, in pochi passi, si può aprire e gestire un blog didattico. Io stessa ho proposto un workshop sul tema al liceo Mazzini di Genova.

Segnalo oggi il link ad uno di questi corsi, seppure io creda che, volendo, con un fornitore come WordPress, non sia affatto difficile fare da soli. E poi… quanto a tutorial, in rete non c’è che l’imbarazzo della scelta; anche in questo blog ne trovi alcuni, se vuoi.